GUARNIZIONI IN TEFLON PTFE

GUARNIZIONI IN TEFLON PTFE

Guarnizioni in Teflon PTFE

Le guarnizioni in PTFE possono essere di diversi tipi e forme:

  • Guarnizioni a disegno ptfe,
  • Guarnizioni piane ptfe,
  • Guarnizioni radiali ptfe, 
  • Guarnizioni a labbro ptfe,
  • Guarnizioni a spirale in ptfe,
  • Guarnizioni a busta in ptfe, 
  • Guarnizioni ptfe ovali, 
  • Guarnizioni circolari in ptfe,
  • Anelli di Tenuta,
  • Guarnizioni per raccordi ptfe,
  • Anelli O-ring,
  • Anelli antiestrusione, 
  • Anelli di tenuta per paraolio e coperchi,
  • Guarnizioni per cilindri ptfe V-ring,
  • X-ring,
  • Guarnizioni su disegno in PTFE.

Contatta Felis, produttori di guarnizioni ptfe teflon.

Acquista ora

Acquista direttamente gli articoli di tuo interesse

Nell’ambito industriale, la resistenza e la qualità dei materiali sono fondamentali per garantire la longevità e l’efficienza delle applicazioni. Tra i vari materiali impiegati, le guarnizioni in teflon (PTFE) si distinguono per le loro eccellenti proprietà di resistenza chimica, termica e meccanica. Queste caratteristiche rendono le guarnizioni in teflon un elemento indispensabile in numerose applicazioni, garantendo prestazioni affidabili anche nelle condizioni più severe.

 

Vantaggi delle Guarnizioni in Teflon PTFE

 

Le guarnizioni in Teflon PTFE offrono numerosi vantaggi grazie alle proprietà uniche del materiale da cui sono fatte. Questi vantaggi includono una resistenza chimica eccezionale, un’ampia gamma di temperature di esercizio e una compatibilità alimentare superiore, rendendole ideali per una varietà di applicazioni industriali e alimentari.

 

Resistenza Chimica

Il Teflon PTFE è praticamente inerte alla maggior parte dei composti chimici, rendendolo ideale per applicazioni che richiedono una resistenza alla corrosione. Questa resistenza chimica eccezionale permette alle guarnizioni in PTFE di essere utilizzate in ambienti aggressivi dove altri materiali fallirebbero. Inoltre, il rivestimento speciale in PTFE garantisce protezione dagli agenti chimici, alcuni acidi e solventi, mantenendo inalterate le prestazioni nel tempo.

 

Temperatura di Esercizio

Le guarnizioni in Teflon PTFE possono operare in un ampio intervallo di temperature, da -200°C a +260°C, senza perdere le loro caratteristiche. Questa versatilità termica le rende adatte per applicazioni che vanno dalle condizioni criogeniche a quelle ad alta temperatura, offrendo una soluzione affidabile per una vasta gamma di esigenze operative.

 

Compatibilità Alimentare

Il Teflon PTFE è atossico e approvato per il contatto con gli alimenti, secondo le normative europee e internazionali come EC 1935/2004, CE 10/2011, REACH, FDA, e altre. Questa compatibilità alimentare rende le guarnizioni in PTFE ideali per il settore alimentare, dove la sicurezza e la non contaminazione sono di fondamentale importanza. La loro inerzia chimica e resistenza termica consentono l’uso in applicazioni di trasformazione alimentare e imballaggio, garantendo la massima igiene e sicurezza.

In conclusione, le guarnizioni in Teflon PTFE offrono vantaggi significativi in termini di resistenza chimica, temperatura di esercizio e compatibilità alimentare, rendendole una scelta ottimale per una vasta gamma di applicazioni industriali e alimentari.

 

Applicazioni delle Guarnizioni in PTFE

 

Industria Chimica e Petrolchimica

Le guarnizioni in PTFE trovano vasta applicazione nell’industria chimica e petrolchimica grazie alla loro eccezionale resistenza agli agenti corrosivi, come l’acido solforico concentrato, e ad una vasta gamma di sostanze chimiche aggressive. La loro capacità di resistere a condizioni estreme le rende indispensabili per bollitori per reazioni chimiche, evaporatori, scambiatori di calore, tubi e pompe, oltre che in serbatoi di stoccaggio e valvole. La resistenza termica e la compatibilità chimica offerte dalle guarnizioni in PTFE le rendono adatte per impieghi in ambienti acido-base, ad alta temperatura e ad alta pressione, caratteristici di questa industria.

 

Settore Farmaceutico

Nel settore farmaceutico, le guarnizioni in PTFE sono scelte per la loro purezza, resistenza chimica e capacità di operare in condizioni di temperatura estrema. Queste caratteristiche le rendono ideali per apparecchiature di stoccaggio e consegna, reattori, guarnizioni di pompe e macchinari farmaceutici. La conformità a normative stringenti come FDA e CE 1935/2004 garantisce la loro sicurezza per applicazioni che prevedono il contatto con sostanze ingeribili.

 

Industria Alimentare

Le guarnizioni in PTFE sono ampiamente utilizzate nell’industria alimentare, dove la sicurezza e la non contaminazione sono essenziali. La loro atossicità e resistenza chimica le rendono adatte per apparecchiature per la lavorazione degli alimenti, la produzione di bevande e le condutture per la consegna degli alimenti. La capacità di operare in un ampio intervallo di temperature senza alterare le loro caratteristiche le rende compatibili con molteplici processi di produzione alimentare.

 

Impianti Idraulici e di Riscaldamento

Le guarnizioni in PTFE sono impiegate anche in impianti idraulici e di riscaldamento per la loro elevata resistenza meccanica e la capacità di operare efficacemente in un’ampia gamma di temperature, da -200 °C a 260 °C, e a pressioni fino a 100 bar. Tuttavia, è importante notare che non sono adatte per l’utilizzo con il gas. Queste caratteristiche le rendono una soluzione affidabile per garantire l’efficienza e la sicurezza degli impianti idraulici e di riscaldamento in diverse condizioni operative.

 

Tipologie di Guarnizioni in PTFE

 

Guarnizioni per Flange e Raccordi

Le guarnizioni in Teflon PTFE sono particolarmente indicate per l’uso in flange e raccordi grazie alla loro resistenza chimica e alla capacità di adattarsi alle imperfezioni dei giunti. Il PTFE espanso, 100% puro, si dimostra estremamente efficace in queste applicazioni, poiché è molto morbido e può raggiungere le condizioni di tenuta anche con basse coppie di serraggio.

 

Guarnizioni Caricate in Fibra di Vetro o Carbongrafite

Le guarnizioni in PTFE possono essere migliorate attraverso l’aggiunta di vari componenti. L’aggiunta di fibra di vetro al PTFE, in percentuali che variano dal 5 al 40%, migliora notevolmente la resistenza all’usura e alla deformazione, mantenendo inalterate le caratteristiche chimiche e elettriche del materiale originale. Questo tipo di guarnizione è ideale per applicazioni che richiedono una maggiore resistenza meccanica senza compromettere le proprietà di inerzia chimica del PTFE.

D’altra parte, il PTFE caricato con grafite, in percentuali dal 5 al 15%, è utilizzato per migliorare ulteriormente il coefficiente di attrito, rendendo queste guarnizioni particolarmente adatte per applicazioni dove è richiesta una bassa resistenza all’attrito. La grafite non solo migliora la resistenza alla deformazione sotto carico permanente e l’usura, ma contribuisce anche a migliorare la conducibilità termica ed elettrica.

In sintesi, l’uso di guarnizioni in PTFE, sia nella forma standard sia in quelle modificate con additivi come fibra di vetro o grafite, offre un’ampia gamma di soluzioni per soddisfare specifiche esigenze applicative, combinando resistenza chimica, termica e meccanica in modi ottimizzati per diverse condizioni operative.

Altri prodotti